labirinti

e divincolarsi

tra gli angoli della mente

senza scuse

o sotterfugi convenienti

quasi come illudersi che mai finirà

che mai farà male,

sfogliare le pagine che rimangono

per sapere e vincere le piccole battaglie

di ogni attimo

e non la guerra di ogni giorno

per vivere

e sopravvivere.

guardi

guardi

gli anni scorrere

e le stagioni consumarsi

per poi riprendersi

rivivere,

guardi

gli amori nascere

irresistibili

gioiosi

unici,

guardi

le parole scriversi

raccontarsi

diventare

carta da ardere.