che poesia

decollano

gli aerei uno dopo l’altro

fastidiosamente

qui vicino,

le docce e gli scarichi

scendono nei tubi dai piani alti

e la piccola moka sbuffa

l’agognato caffè,

primi rumori

di un sabato mattina

grigio e freddo

di novembre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...