gennaio sul finire

Blog1957

gennaio

sul finire

è ancora colorato di freddo

e di illusioni,

a sorpresa ieri

ti ho rivisto

con i tuoi racconti

e i tuoi tanti nuvoloni,

dovrei nascondermi

tutto questo

per amarti nuovamente

e lasciarti per non soffrire.

View original post

sbarchi

che pallido sole

sul tuo viso

e quanta paura negli occhi,

nemmeno

possiamo immaginare

il tuo pianto,

davanti

alle telecamere

ti gettiamo l’aiuto.

feeling

dal primo mattino

ti ascolto

come un movimento

una vibrazione

sei nell’aria,

ci sono voluti anni

e calendari

per sistemare il cuore

metterlo a tacere

e ora tace,

questa è la vita

tanti sorrisi e mille viaggi

emozioni e amore

e poi sedie vuote

e fottute solitudini.

il sole

sfiorano

le mie rughe

le tue mani

e gli occhi non sanno mentire

siamo stati confusi

nel decidere il futuro

siamo stati sangue nel voltarci le spalle

animali nella scelta

ma adesso le nuvole nascondono il sole

lo stesso sole

l’unico sole che abbiamo

il sole che insieme guardavamo,

idioti.

ristagni

sembra

ancora notte

fuori dalla finestra

e le piccole luci

dei lampioni

illuminano,

sembra

finito da poco l’amore tra noi

forse una sera

o forse da molti anni

ma qualcosa nell’aria

ristagna.

invisible tears

il cielo

grigio perla

sembra

un confine

tra i tuoi occhi

e l’amore,

conoscevo le lacrime

di dolore

e di emozione

conosco ora

le lacrime invisibili

le tue.

il fascino

il fascino

della notte lo racconto

al ritorno,

un seno caldo

e labbra generose per un poeta

i racconti e gli amori

costruiti

vissuti

e poi finiti sotto una doccia calda,

a domani amore

che sia davvero speciale

e non chiamarmi amore.

gennaio sul finire

gennaio

sul finire

è ancora colorato di freddo

e di illusioni,

a sorpresa ieri

ti ho rivisto

con i tuoi racconti

e i tuoi tanti nuvoloni,

dovrei nascondermi

tutto questo

per amarti nuovamente

e lasciarti per non soffrire.