da ragazzo

da ragazzo amavo la pioggia

e la guardavo

dalla finestra

dal portone

da sotto l’ombrello,

il cielo grigio nascondeva la stagione

il catrame non filtrava

le piante e le foglie erano un suono

un vento

una musica,

adesso è un fastidio

un antagonista del sole

un capriccio

una malinconica tristezza

nella mente.

Una risposta a "da ragazzo"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...