le chiglie

quanto

silenzio sull’acqua

le chiglie

immobili tra le alghe

una sottile pioggia sulle mani

e contro il viso,

s’è fermato l’estate

contro i vetri

le sedie vuote sulla strada

deserte

e i tuoi occhi bassi

non regalano speranze.

ferma il tramonto

ferma il tramonto

adesso che siamo insieme

sdraiati nelle pagine

già scritte,

una musica nell’aria

passa come un aquilone

di colori

di vento leggero,

sei in quella foto di prati

e nuvole

vestita di sole

e voglia.