sabato di ottobre

si stupisce la gente

del ritorno

indietro

della pandemia,

qui le croci son tante

e la voglia di ricominciare anche

qui passava tutto in silenzio

ora ne parlano pure i muri,

son venuti

il presidente

la nazionale e la curiosità del mondo intero

per niente.

vecchio e giovane

è un vecchio

il primo incontro

quasi nascosto il viso

da un’immensa mascherina

lento cammina

tra le due chiese deserte,

è una giovane

bionda con occhi bassi

ancora sognanti della notte

che mette il caffè sul bancone scocciata

e il giorno ha inizio

comunque.

viento en la noche

sei stanca

delle distanze

e del vento

quando mi parli

si sente,

le parole ristagnano

escono piano dal telefono

si aggrovigliano

come nodi

di una corda infinita,

questo è il vivere di lunghi viaggi

fatti per piacere

e per fuggire

da scatole di fotografie

mal richiuse.