cara america

già

hai sconvolto le nostre abitudini

con le tue zucche di halloween

non sconvolgerci anche il futuro

votando di nuovo il parrucchino giallo

che odia l’europa

la cina

e tutto ciò che non è americano.

trasandata

trasandata

e triste

la sera oggi

sempre più svelta

a venire,

gonna di pizzo nera

che sembra

da festa e da cenone

ma gli occhi

non mentono,

l’amore è un treno veloce

che passa

a volte esalta

e fa cantare

altre volte devasta.

verso novembre

tenue

il sole

dietro le case

arriva a destinazione

nell’anima,

ottobre

ha colori spenti

malinconici

gettati

negli occhi,

un sonno leggero

il tuo respiro

scritto tra le righe

per fuggire

sognare.