nell’aria vuota

si scrive di notte

immerso nei silenzi

e nelle emozioni

sopite,

sembrano sospese le parole

nell’aria vuota

le devi mettere in fila come le scelte

come la vita,

quel sapore dolce

e amaro

del caffè nella tazzina di un giorno

in anteprima.

la mia terra

gente strana

questa della mia terra

silenziosa

curva sul dovere

devota a quella croce

vergognosa

a farsi sentire

misteriosa

nelle promesse

fantasiosa nelle speranze,

ti ferma per strada

con le parole contate

ti abbraccia

solo ai funerali

si ubriaca

ai matrimoni

accetta ogni cosa

nel senso del dovere

e sotterra i suoi tanti morti covid

nel pianto sommesso di rabbia e sopportazione.

impeachment

c’è un pazzo

da fermare oltreoceano

un burlone

al parlamento che sfascia gli scranni

una nuova zona rossa della regione più brava

una riduzione dei vaccini a sorpresa

e i soliti teorici saccenti

al microfono

che blaterano scienza,

scoglionato

aspetto il tramonto per la solita conta.